IN SINTESI
Shadow
Slider
Dutch
French
German
Greek
Hungarian
Irish
Italian
Polish
Romanian
Swedish
English

LIFT: “Low-Input Farming and Territories – Integrating knowledge for improving ecosystem-based farming” (ID: 770747) è un progetto di ricerca finanziato all’interno della programma di ricerca dell’Unione Europea (UE) Horizon 2020 “H2020-EU.3.2.1.1. – Increasing production efficiency and coping with climate change, while ensuring sustainability and resilience” under the topic “SFS-29-2017 – Socio-eco-economics – socio-economics in ecological approaches”.

Obiettivo:  identificare e comprendere come i driver socio-economici e le politiche influenzano lo sviluppo degli approcci ecologici alle pratiche agricole, e valutare la performance e la sostenibilità di tali approcci, prendendo in considerazione la diversità dei sistemi agricoli, dalla scala aziendale alla scala territoriale.

Descrizione breve: Gli approcci ecologici alle produzioni agrarie sono sempre più al centro dell’attenzione in Europa. Con il crescere dell’interesse per questi approcci, c’è sempre più il bisogno di una valutazione del contributo potenziale che queste pratiche possono apportare, i contesti in cui questi approcci funzionano, e la loro attrattività per gli agricoltori come nuovi utilizzatori. In particolare, l’agricoltura ecologica deve essere valutata in relazione all’obiettivo della promozione del miglioramento della prestazione e della sostenibilità delle aziende agricole, e dell’insieme dell’ambiente, della società e dell’economia rurale.

L’obiettivo generale di LIFT è di identificare i benefici potenziali dell’adozione delle pratiche di coltivazione ecologica nell’UE e capire come fattori socio-economici e le politiche influenzano l’adozione, la prestazione e la sostenibilità delle pratiche ecologiche a varie scale, dal livello della singola azienda agricola al livello territoriale. Per raggiungere questo obiettivo, LIFT valuterà le determinanti dell’adozione di queste pratiche ecologiche, e valuterà, in diversi sistemi agrari e a diverse scale, la prestazione e la sostenibilità di tali approcci rispetto all’agricoltura convenzionale.

LIFT svilupperà anche politiche e assetti privati innovativi che possano migliorare l’adozione e in seguito la prestazione e la sostenibilità delle reti rurali.

In relazione a questi obiettivi, LIFT suggerirà un framework innovativo for la valutazione multi-scala che abbia l’obiettivo di identificare i percorsi critici verso l’adozione di pratiche ecologiche per rafforzare la produzione dei beni pubblici and servizi ecosistemici. Tutto ciò verrà realizzato attraverso l’integrazione della conoscenza scientifica transdisciplinare con le competenze dei portatori di interesse per co-sviluppare degli strumenti innovativi di supporto alle decisioni. Il progetto sosterrà le priorità dell’UE in relazione all’agricoltura e all’ambiente per la promozione della prestazione e della sostenibilità dei sistemi rurali. Almeno trenta casi di studio verranno analizzati per rappresentare l’enorme varietà delle condizioni socio-economiche e biofisiche dell’agricoltura nell’UE.

Parole chiave: struttura aziendale, Politica Agricola Comune (PAC), agro-ecologia, produzione biologica, economia agraria, microeconomia, economia comportamentale, produzioni ecologiche, prestazioni economiche, sostenibilità, beni pubblici, servizi ecosistemici, produttività del lavoro, creazione di lavoro, conoscenza degli agricoltori, politiche, analisi multiscala, approccio partecipativo.

Coordinatore: INRA – Institut National de la Recherche Agronomique (France).

Consorzio: 17 partecipanti da 12 paesi dell’UE: INRA (France), VetAgro Sup (France), SRUC (United Kingdom), Teagasc (Ireland), KU Leuven (Belgium), SLU (Sweden), UNIBO (Italy), BOKU (Austria), UBO (Germany), JRC (Belgium), IAE-AR (Romania), MTA KRTK (Hungary), IRWiR PAN (Poland), DEMETER (Greece), UNIKENT (United Kingdom), INRA Transfert S.A. (France), ECOZEPT Deutschland (Germany).

CORDIS: https://cordis.europa.eu/project/rcn/215945_en.html.

Durata: 48 mesi, dal 1/05/2018 al 30/04/2022.

Budget: 5 milioni di EURO.